Come cucinare il Tonno Rosso: idee e consigli interessanti

Conosci il tonno rosso? Ma soprattutto sai distinguere al meglio le sue parti e sai come cucinarle? Di seguito andremo a scoprire insieme tutte le curiosità legate a questo pesce azzurro di grossa taglia che è tipico del Mediterraneo. Il tonno rosso vanta carni molto pregiate e apprezzate non solo nel nostro Paese, ma a livello mondiale. Non a caso in Giappone è molto utilizzato per la sua prestigiosa qualità. Gli esperti lo considerano il “maiale del mare”, grazie alla sua struttura, ai suoi tagli e alle parti che possono essere utilizzate in tantissimi modi.

Le caratteristiche del tonno rosso

Il tonno rosso, detto a pinne blu, viene cucinato in tante versioni, che permettono di esprimere al meglio il suo sapore unico e delicato. Di seguito scopriremo alcune idee originali e consigli per poter servire un piatto prelibato, dal gusto “nuovo”. Una delle migliori preparazioni prevede di cucinarlo con pomodoro e menta. In questo caso è possibile toccare note olfattive e gustative davvero particolari e vive, aumentando la vivacità del piatto con uno spicchio d’aglio, del peperoncino e un tocco di olio extravergine di oliva.


Molto amata è anche la versione di tonno rosso in agrodolce. Per prepararlo è bene procurarsi una cipolla rossa, timo e maggiorana, del basilico e dell’aceto bianco. Prodotti molto semplici ma dal gusto deciso che vanno ad abbracciare il sapore del tonno rosso, caratterizzandolo al meglio.

Cucinare Tonno Rosso

Cucinare Tonno Rosso

Cento grammi di tonno contengono circa 150 Kcal e una buona quantità di Omega-3. Grazie agli acidi grassi polinsaturi offre effetti antinfiammatori e di controllo sul sistema nervoso. E’ ricco di fosforo, ferro, selenio e iodio. Insomma, un vero toccasana per il nostro organismo.

Idee per poter cucinare le parti più pregiate del tonno rosso

Tra le parti più pregiate del tonno rosso troviamo la guancia, il retro, i filetti centrali e infine quelli laterali. E’ ottimo se gustato al naturale, o sott’olio grazie al suo sapore raffinato che riesce a soddisfare anche palati esigenti. Notoriamente è servito come tagliata, carpaccio ed è molto usato per preparare sushi. Un grande classico sono gli spaghetti con pomodoro, olive o menta e tonno rosso, dal quale si può anche ottenere una pregiata bottarga.

In fase di cottura è bene cercare sempre di cuocere il tonno fino a formare una crosticina su ogni lato. E’ meglio però evitare di farlo cuocere per troppo tempo, così da preservare gusto, morbidezza e tutte le sue particolarità organolettiche.

Leave a Reply